TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

I contratti di servizio non sono parificati ai buoni-pasto

Le attività di ristorazione possono accogliere solo i lavoratori la cui azienda ha un contratto di servizio in essere.

Negli ultimi giorni sono state numerose le domande sulla possibilità che le attività di ristorazione continuino a servire i loro clienti che pagano con i buoni pasto. La Provincia ha ora chiarito che ciò non è possibile.

I contratti di servizio per la fornitura di pasti stipulati tra un'attività di ristorazione e un datore di lavoro non sono in alcun modo paragonabili ai contratti di servizio tra i fornitori di buoni pasto.

Le risposte a queste e altre domande sono costantemente aggiornate nelle FAQ del sito provinciale dedicato al coronavirus e al numero verde 800 751 751.