TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Targa prova: la Cassazione conferma che non è legittimo l'utilizzo sui veicoli immatricolati

Farà sicuramente rumore la nuova sentenza della Corte di Cassazione, III Sezione Civile, nr. 17665 del 25/8/2020 che ha dichiarato non legittimo l'utilizzo della targa prova sui veicoli immatricolati. La copertura assicurativa della polizza RCauto dovrà essere perciò quella del veicolo a motore già immatricolato mentre quella della targa prova non coprirà alcun danno. Non è la prima sentenza che decide in tal senso ma, come gli addetti ai lavori ricorderanno, proprio il Ministero dell'Interno con la circolare nr. 300/A/4341/18/105/20/3 del 30 maggio 2018 aveva dato un parere in cui dichiarava come la prassi di utilizzare la targa prova su veicoli immatricolati (carrozzieri e concessionari di veicoli in particolare) non corrispondesse alle finalità del dettato normativo dell'art. 98 del Codice della Strada (come modificato e integrato dal DPR 474/2001).

Autotrasporto - Scadenzario proroga Validità documenti

CNA FIta Autotrasporto informa che lo scadenzario allegato fa seguito a quello inviato a ridosso di ferragosto; tale documento, contenente le proroghe di validità di alcuni documenti dei conducenti e di titoli per la circolazione dei mezzi, è stato aggiornato con quanto disposto dalla Circolare Prot. 22916 diffusa dal MIT in data 27 Agosto 2020.

SCADENZARIO

Autotrasporto. Tempi di guida e riposo e l’utilizzo del tachigrafo, dal 20 agosto il nuovo regolamento UE

Il 20 agosto p.v. entra in vigore del Regolamento UE n.1054/2020 che modifica i Regolamenti UE N.561/2006 E N. 165/2014 inerenti, rispettivamente, i tempi di guida e riposo e l’utilizzo del tachigrafo.

In allegato riportiamo uno schema in cui si evidenziano le principali modifiche che entreranno in vigore dal 20 Agosto 2020 eccetto quanto attiene il periodo di conservazione dei  fogli di registrazione che invece si applica dal 31 dicembre 2024 ( così come sancito dall’art. 3 del Regolamento UE n.1054/2020).

ALLEGATO

Deduzioni forfetarie autotrasporto, aumenta la dotazione. CNA Fita Trentino Alto Adige: importi pari a quelli del 2019, necessaria la circolare operativa

Il DL Agosto ha incrementato di 5 milioni di euro la dotazione finanziaria per le deduzioni forfettarie per le imprese di autotrasporto che per il 2020 sale così a 75 milioni consentendo il riconoscimento di importi almeno pari a quelli del 2019: 48 euro/viaggio per i viaggi personalmente effettuati dal titolare fuori dal comune; 16,80 euro/viaggio per quelli effettuati entro il comune. Lo rende noto CNA Fita Trentino Alto Adige, che apprezza l’operato della Ministra dei Trasporti Paola De Micheli, la quale ha confermato gli impegni e l’attenzione nei confronti del settore dell’autotrasporto.

“L’Agenzia delle Entrate deve emanare urgentemente la circolare per rendere operative le deduzioni forfettarie – spiega Piero Cavallaro, referente regionale CNA Fita - dal momento che giovedì 20 agosto scade il termine per il versamento delle imposte relative alla dichiarazione dei redditi 2019. Al riguardo è auspicabile una proroga di almeno un mese per il versamento delle imposte”.