TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-
Felice Espro

Felice Espro

Assemblea nazionale CNA. Corrarati: "Necessario programmare adesso come affrontare l'emergenza e la successiva fase di rilancio economico. Le Province facciano ripartire il confronto unitario"

“Dall’assemblea nazionale CNA emerge forte un messaggio che giriamo alle Province Autonome di Bolzano e Trento. La pandemia sta facendo crescere le sacche sociali in difficoltà, siano esse imprese o categorie di lavoratori ad esse collegate. Sentiamo forte la necessità di programmare adesso come affrontare la seconda ondata e la fase successiva, si spera con i soldi del Recovery Fund, definendo programmi, tipologia di aiuti, stanziamenti e forme di sburocratizzazione e defiscalizzazione che diventino permanenti. Non possiamo continuare a gestire solo l’emergenza di fronte ad un calo del Pil stimato tra il 7 e l’11% nella nostra regione e ancor più alta per la media nazionale”. Lo ha detto Claudio Corrarati, presidente della CNA Trentino Alto Adige, alla fine dell’assemblea nazionale della CNA, la prima interamente all-digital per rispettare le restrizioni anti-Covid.

All’evento hanno partecipato oltre 10.200 persone, collegate dalle quasi 100 sedi provinciali o regionali oppure autonomamente connesse al sito CNA o alle varie pagine Facebook e di altri social. Collegate in rete anche le sedi di Bolzano e Trento, pur se con un numero ridotto di partecipanti per evitare assembramenti nelle rispettive sale.

Bando manager: investire nel capitale umano delle imprese per tornare a crescere

Cogliere in questo delicato momento un’opportunità per superare la crisi e ricominciare a crescere, digitalizzando la propria impresa e proiettandola verso i mercati internazionali. La Provincia autonoma di Trento promuove, insieme a Trentino Sviluppo, il nuovo bando “Interventi a sostegno dell’assunzione di manager aziendali specializzati in ambito innovazione, digitalizzazione e internazionalizzazione per il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid19 e per la promozione della competitività del sistema Trentino”. L’iniziativa, approvata oggi dalla Giunta provinciale, è rivolta alle piccole e medie imprese con sede legale e/o operativa in provincia di Trento e riguarderà la copertura del 50 per cento delle spese per l’assunzione di manager con esperienza almeno quinquennale nell’ambito del progetto presentato. Il bando resterà aperto per un anno, fino al 30 novembre 2021, con modalità “a sportello”: le domande saranno quindi accolte fino a esaurimento fondi. La misura è per ora finanziata con 500 mila euro ma la Provincia potrà valutare di incrementare le risorse disponibili nel corso del 2021 in base alla risposta delle imprese. Maggiori informazioni sul sito “ripartitrentino” e sul portale trentinosviluppo.it.

Quarantena, l’Inps non paga il congedo Covid fuori dalla scuola

Niente congedo Covid 19, solo smart working, per i genitori di figli posti in quarantena in palestra, in piscina, o a lezione privata di musica o inglese.  Almeno per ora.

L’Inps, infatti, con la Circolare n. 116/2020 ha chiarito che per usufruire del congedo Covid (50% della remunerazione in base al contratto) previsto dal Decreto legge 111/2020 in alternativa allo smart working, la quarantena attivata dalla Asl deve riguardare soltanto un contatto scolastico.

Eppure la normativa in vigore non dice esattamente questo. Anzi secondo la legge 126/2020, di conversione del Decreto Agosto, sembrerebbe proprio il contrario.

Contributi per le imprese dell'autotrasporto: al via la presentazione delle domande

Fino alle ore 15.00 del prossimo 16 novembre le imprese operanti nel settore dell’autotrasporto potranno presentare domanda per i contributi provinciali previsti per coloro che si impegnano a salvaguardare l’occupazione a seguito dell’emergenza economico-sanitaria da COVID-19. Come per le altre misure messe in campo per sostenere la ripresa del Trentino, la domanda dovrà essere presentata esclusivamente attraverso un’apposita piattaforma informatica, disponibile nella sezione “Contributi per le imprese di autotrasporto” del sito #RipartiTrentino.

La Provincia, con l’obiettivo di sostenere il settore dell’autotrasporto, ha adottato recentemente la disciplina che prevede la concessione di contributi, a fondo perduto, per il pagamento dei salari di un numero di addetti di cui viene evitato il licenziamento a causa dell’epidemia COVID-19 e rispetto ai quali l’impresa si impegna a mantenere il posto di lavoro per un periodo di almeno 24 mesi.

Tale impegno al mantenimento dei posti di lavoro deve derivare dalla stipula di un accordo sindacale, perfezionato prima della presentazione della domanda di contributo.

Covid, sicurezza nei cantieri edili e nei lavori domestici. Impiantisti ed edili CNA: “Aziende a rotazione e rispetto delle regole per evitare i contagi”. Corrarati: "Si dia fiducia alla competenza"

Rigido rispetto dei protocolli di sicurezza del comparto edile; squadre di operai e tecnici, in particolare quelli delle aziende in subappalto, a rotazione nei cantieri; collaborazione e fiducia tra artigiani e cittadini per gli interventi di manutenzione domestica. Sono le tre misure che, unitariamente, CNA Installazione Impianti e CNA Costruzioni del Trentino Alto Adige propongono per fermare il contagio e per non bloccare la filiera edile, come avvenuto durante il lockdown.

Andrea Vecchiato e Juri Iorio, portavoce rispettivamente degli impiantisti elettrici ed impiantisti idraulici, non nascondono le preoccupazioni per la diffusione del virus: “Occorre assoluto rispetto delle procedure di sicurezza individuate dai protocolli del comparto edile, e su questo ci siamo sempre impegnati al massimo sia noi titolari d’impresa sia i nostri collaboratori, ma allo stesso tempo è necessario che i committenti adottino criteri di flessibilità sull’esecuzione delle opere e i direttori dei lavori organizzino l’ingresso in cantiere, in particolare negli spazi ridotti e chiusi di pochi metri quadri, squadre di una sola azienda per volta, così da far operare uno accanto all’altro addetti della stessa impresa. Meglio una settimana di ritardo nei lavori che un fermo di due settimane per quarantena di tutto il cantiere”.

Condivide Maurizio Lazzarini, portavoce degli edili: “Se non stiamo davvero attenti, in questa fase rischiamo di attuare un auto-lockdown, costringendoci da soli al blocco delle attività. Serietà e collaborazione sono gli impegni che noi per primi mettiamo in campo con le nostre imprese e che devono essere messi in pratica dall’intera filiera, dal committente ai tecnici, dalle maestranze ai piccoli subappaltatori”.

#Ripartitrentino: online il nuovo portale dei contratti pubblici

Da oggi è online il nuovo portale dei contratti pubblici. Nel portale si trovano le procedure di gara delle amministrazioni provinciali, gli aggiornamenti, la normativa e i servizi dedicati a chi opera nel settore dei contratti pubblici.

Un nuovo portale (https://contrattipubblici.provincia.tn.it/) fortemente voluto per facilitare il lavoro quotidiano di chi opera nel settore dei contratti pubblici, perché la ripartenza è anche frutto di semplificazione e facilitazione nell’accesso ai dati, agli atti e ai servizi della pubblica amministrazione.

Quindi non un semplice restyling del vecchio sito web, ma la creazione di un luogo virtuale nuovo e unico nel quale sono raccolte tutte le informazioni e i servizi dedicati a chi opera nel settore dei contratti pubblici.

Il portale è stato progettato per offrire già in homepage la massima visibilità dei contenuti e dei servizi, raggiungibili attraverso una navigazione semplice e intuitiva anche per gli utenti meno esperti.

In particolare gli operatori economici dalla homepage del sito potranno accedere direttamente al sistema di e-procurement provinciale e consultare liberamente tutti gli atti di programmazione, i bandi di gara, i dati e gli atti relativi ai contratti aggiudicati dalle amministrazioni provinciali.

Per le pubbliche amministrazioni l’homepage riporta gli accessi ai servizi loro dedicati quali SICOPAT, “L’Esperto risponde”, alla formazione specifica in materia di contratti pubblici, alla modulistica e al sistema di e-procurement.

Per tutti gli utenti sono resi disponibili e liberamente consultabili tutti gli atti normativi, regolamentari, le circolari e le linee guida di settore.

Attraverso le sezioni “news” e “ultimi documenti inseriti” è garantita agli utenti la massima visibilità degli aggiornamenti di settore e il monitoraggio degli atti di interesse caricati sul portale.

Il progetto del nuovo portale si colloca nell’ambito di quelle misure di semplificazione cui la pubblica amministrazione deve tendere per facilitare l’attività degli operatori del settore, siano essi pubblici o privati. Inoltre, il nuovo portale assicura il raggiungimento degli obiettivi di pubblicità e trasparenza favorendo l’accesso ai dati e agli atti della pubblica amministrazione a favore della massima partecipazione degli operatori economici alle procedure di gara.

eTestDays: Wirtschaft stellt der Elektromobilität gutes Zeugnis aus

110 Südtiroler Unternehmen haben bei den eTestDays Elektrofahrzeuge getestet. Die meisten Unternehmen haben sich anschließend positiv zur Elektromobilität geäußert.

Batteriebetriebene Elektrofahrzeuge, Brennstoffzellenfahrzeuge und Plug-In-Hybride: Nachhaltige Fahrzeuge dieser Art konnten 110 ausgewählte Unternehmen zwischen 14. September und 2. Oktober bei den eTestDays auf ihre Alltagstauglichkeit testen. Nun sind die Erfahrungsberichte der Firmen ausgewertet.

Proroga validità delle revisioni dei mezzi pesanti. Conversione in legge del Decreto "semplificazioni", richiesta di chiarimenti

In allegato la nota UNATRAS, sollecitata da CNA Fita, per chiedere, dopo la conversione in legge del decreto semplificazioni, esplicitazioni in tema di  revisioni dei veicoli pesanti. 

Nella lettera inviata alla Ministra De Micheli, si chiede anche una ulteriore proroga della validità delle autorizzazioni per i trasporti eccezionali anche a seguito del chiarimento del MIT (Prot. n°7431 del 14.10.2020 che si allega) che, per le autorizzazioni per TE con scadenza nel periodo tra il 31.01 ed il 31.07 2020, conferma che la proroga di validità delle autorizzazioni termina il 29 Ottobre 2020.

LA NOTA UNATRAS

A22, divieto di transito per i tir il 26 ottobre

Per «prevenire criticità e disagi» e «limitare le difficoltà per la circolazione» sull«Autobrennero, il Commissariato del governo per la provincia di Bolzano ha disposto un divieto di transito per i mezzi pesanti per lunedì 26 ottobre in coincidenza con il divieto disposto dalle autorità austriache sulle autostrade in occasione delle festività.

Covid-19, da domani nuove limitazioni in Alto Adige

Niente Mercatini di Natale, limiti alle attività sportive, almeno il 30% di didattica a distanza nelle scuole superiori. Queste le principali misure anti-Covid in vigore da domani in Alto Adige.

Come reagire alla crescita dei casi di Covid-19, come minimizzare il pericolo di infezione, come fare in modo di ridurre il rischio di un ulteriore inasprimento dei provvedimenti. Questi i temi affrontati stamattina (20 ottobre) dalla Giunta provinciale, con il presidente Arno Kompatscher che, alla luce dello sviluppo dei dati epidemiologici e del recente Dpcm varato dal governo nazionale, ha annunciato la firma di una nuova ordinanza che sarà in vigore da domani (21 ottobre) sino a fine novembre. 

Subscribe to this RSS feed