TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

eTestDays, la mobilità elettrica supera la prova delle aziende

Con gli eTestDays, 110 imprese altoatesine hanno potuto provare per un periodo di quattro giorni i veicoli elettrici. Gran parte delle aziende ha espresso un parere positivo sulla mobilità elettrica.

L’81,6% delle aziende coinvolte nell'iniziativa eTestDays per testare la mobilità elettrica, organizzati da Green Mobility alla STA (Strutture Trasporto Alto Adige), ha dichiarato al termine dell'esperienza di poter immaginare di svolgere le loro attività anche con un’auto elettrica. Il 44% dei partecipanti, inoltre, ha espresso l’intenzione di voler acquistare o prendere in leasing un’auto elettrica. Alla base di questa decisione vi sono soprattutto considerazioni relative alla tutela dell’ambiente, riguardanti la riduzione delle emissioni di CO2 e la sostenibilità, ma anche i vantaggi economici legati all’utilizzo di questi automezzi. 

Mobilità elettrica: sulla strada giusta

“I riscontri positivi degli imprenditori ci dimostrano che siamo sulla strada giusta. Inoltre, poter testare in prima persona questi veicoli è fondamentale per poterli conoscere meglio e appurare quanto siano adatti alla quotidianità dell’azienda” afferma l’assessore provinciale Daniel Alfreider. Le aziende, grazie a questa azione, hanno potuto sfatare di persona alcuni falsi miti riguardanti la mobilità elettrica.

Mezzi di trasporto adatti all'uso quotidiano

Dal 14 settembre al 2 ottobre 2020, sono state 110 le imprese altoatesine che hanno colto l’opportunità di sperimentare direttamente le capacità e le prestazioni di una serie di veicoli elettrici in occasione degli eTestDays. In media ogni partecipante ha percorso per lavoro circa 105 chilometri al giorno. “Abbiamo constatato che il veicolo elettrico è un mezzo di trasporto molto agile e adatto all’uso quotidiano: la nostra impressione è molto positiva. Al momento di un nuovo investimento verrà certamente presa in considerazione l’opzione di un veicolo elettrico”, afferma Hubert Unterweger, direttore dell'associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell’Alto Adige.

Margine di miglioramento

Gli imprenditori che nel corso dell’indagine hanno dichiarato di non voler acquistare un veicolo elettrico hanno motivato questa decisione con i costi legati all’acquisto e con l’autonomia troppo limitata rispetto alle loro esigenze. Anche il numero di stazioni di ricarica presenti sul territorio e la durata dei processi di ricarica sono fattori che per gli imprenditori rappresentano dei deterrenti. "Abbiamo testato l’auto elettrica nella vita quotidiana lavorativa, ma anche su tratte più lunghe: da Scena siamo andati fino al Lago di Garda e ritorno. Purtroppo, non la consiglieremmo per percorsi così lunghi perchè c'è sempre la paura di rimanere bloccati, oltre al fatto che è difficile trovare le stazioni di ricarica perché non si notano facilmente. Un'auto elettrica è sicuramente consigliata per gli spostamenti quotidiani, ad esempio per andare al lavoro. Testare l’auto elettrica è stata un'esperienza fantastica per la quale siamo molto grati", raccontano Felix e Teresa Klotzner della pensione Laurin di Scena.

Azione congiunta

Gli eTestDays sono stati organizzati da Green Mobility di STA - Strutture Trasporto Alto Adige, e sono sostenuti da Alperia/Neogy in collaborazione con le associazioni di categoria altoatesine Assoimprenditori, hds unione, LVH.APA, HGV, CNA-SHV, Südtiroler Bauernbund SBB, SWREA Economia Alto Adige, nonché Federazione Cooperative Raiffeisen e Camera di Commercio di Bolzano.