TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Ipotesi aumenti Irap, CNA SHV dice no a nuove zavorre per le PMI altoatesine

Per far fronte al calo delle entrate del bilancio provinciale, palazzo Widmann pensa a un aumento dell’Irap e, anche se in misura in minore, dell’addizionale Irpef. L’orientamento, emerso dalla riunione di clausura della giunta provinciale, lascia perplessa CNA SHV Alto Adige.

“Dopo l’aumento delle materie prime e il rincaro del costo dell’energia, ora arriva questa nuova ombra sulle imprese – così il presidente regionale di CNA Trentino Alto Adige Claudio Corrarati che prosegue: “Ci lascia perplessi la semplicità con la quale la pubblica amministrazione affronta queste tematiche. Per ripartire le nostre aziende hanno bisogno di una strada libera da zavorre e di un alleggerimento della pressione fiscale. Le intenzioni della politica sembrano andare in tutt’altra direzione”.

Se sui rincari del costo dell’energia CNA SHV, insieme a Rete Economia, si sta già muovendo per cercare di trovare una soluzione per le aziende, altrettanto farà in vista di ulteriori aumenti per l’economia altoatesina. “Non possiamo permettere che nuovi pesi gravino sulle spalle delle PMI del nostra provincia”, così in conclusione il presidente Corrarati.