TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Più attività sotto lo stesso tetto, opportunità per gli artigiani

Grazie alla modifica dell’articolo 2 della legge provinciale “Territorio e Paesaggio” approvata di recente dal Consiglio provinciale, sarà più facile in Alto Adige l’utilizzo promiscuo dei locali. Tradotto in pratica significa che non ci sarà più bisogno di un titolo abilitativo esplicito per far coesistere sotto lo stesso tetto attività diverse, come ad esempio artigianato e commercio. Una novità importante che introduce un nuovo modo di fare economia.

“Oltre all’alleggerimento burocratico per i nostri imprenditori, questa novità porta con sé un messaggio ancora più importante, ovvero il via ad una nuova stagione per l’economia altoatesina – così il presidente di CNA Trentino Alto Adige Claudio Corrarati che prosegue: “L’idea che una attività possa, senza troppi oneri burocratici, offrire ai propri clienti più servizi contemporaneamente, ad esempio la possibilità di farsi una piega e comprare un libro o sorseggiare una bevanda, sarà sicuramente un nuovo stimolo per le nostre piccole e medie attività imprenditoriali, in particolare quelle guidate dai giovani. La nostra associazione è pronta ad affiancare le imprenditrici e gli imprenditori per questa nuova sfida con i giusti servizi”. La novità normativa rafforza il concetto di mixitè che CNA-SHV propone da tempo anche sul piano urbanistico. “L’economia della nostra città e della nostra provincia sta palesemente cambiando – conclude Corrarati -  e con essa non può non cambiare anche il concetto urbanistico delle nostre città dove sempre più dovranno imparare a convivere insediamenti economici e zone abitative. Il percorso è ormai tracciato”.