TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Storie di imprenditorialità, fedeltà e forza: CNA consegna quattro premi

Nell’ambito dell’assemblea annuale, CNA Alto Adige Südtirol ha premiato quatto associati che, per motivi diversi, si sono distinti in questo anno che si avvia alla conclusione.

Il primo a ricevere dalle mani del presidente regionale Claudio Corrarati il riconoscimento, realizzato dalla maestra artigiana Ester Brunini con il logo dell’associazione, è stato Gianni Tenan in rappresentanza della ditta B&T che quest’anno ha raggiunto il traguardo dei 60 anni di attività. Fondata nel 1963 da Giovanni Bonifacio e Mario Tenan, l’impresa del settore ascensoristico e degli impianti di sollevamento, è nel frattempo passata ai figli Gianni e Ivano Tenan e Silvano Bonifacio, che proseguono sulla strada della crescita e del consolidamento nel settore a livello regionale. A seguire Rita Guarise e la sua Nails Art che ha spento 30 candeline, premiata per l’intuizione e il coraggio di puntare su un settore professionale, l’onicotecnica, allora ancora poco conosciuto e che negli anni è cresciuto esponenzialmente. Insieme al presidente di CNA Pensionati Arrigo Simoni, è stato consegnato il premio a Mario Cecchetto, ex falegname ora pensionato, per la fedeltà e la presenza costante da decenni nella vita dell’associazione. Particolarmente commovente la consegna del premio a Rudi Masera, anche lui associato storico, in ricordo del figlio Alex, tragicamente scomparso quest’anno in un incidente stradale.  “Abbiamo voluto premiare un giovane che non c’è più, ma che ha fino all’ultimo portato avanti l’azienda artigianale di famiglia con grande responsabilità e dedizione. Un premio che vuole essere anche un segno di riconoscenza e di vicinanza”, così il presidente Corrarati.

Non perdete sul prossimo numero della rivista "Il Nuovo Artigiano - der neue Handwerker" tutte le foto di questa assemblea 2023