TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Lavoro agile. CNA: “Lasciare alle parti sociali la regolamentazione dello smart working"

Il lavoro agile ha conosciuto un fortissimo sviluppo durante la pandemia evidenziando potenzialità ma anche limiti e rischi della normativa in vigore dal 2017. Per questa ragione CNA Trentino Alto Adige apprezza l’interesse del legislatore a rivedere una regolamentazione troppo fragile rispetto al fenomeno dello smart working, in particolare prevedendo l’accordo individuale tra dipendente e impresa senza alcun ruolo per la contrattazione collettiva.

Tassisti preoccupati per il futuro. Le richieste CNA: buoni viaggio, capienza al 100% in zona bianca, compensazione dei costi del carburante

I tassisti del Trentino Alto Adige (circa 200 operatori in regione) condividono le preoccupazioni espresse da CNA Fita e dalle altre associazioni del comparto taxi  che non escludono forme di protesta se il costante confronto con il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile non producesse i risultati attesi.

“Durante la pandemia – spiega la CNA Fita regionale – i tassisti sono sempre stati in prima linea, espletando servizi essenziali, ad esempio per portare gli anziani nei punti di somministrazione dei vaccini, sopportando cali di fatturato fino al 60% a causa dei lockdown e delle limitazioni al turismo. Ci siamo impegnati nelle proposte e nelle relazioni con i Ministeri competenti per trovare soluzioni che potessero dare respiro al comparto e riavviare la domanda di mobilità nei centri urbani”.

“Pulizie e sanificazioni, vietato abbassare la guardia”

La pandemia da Covid 19 non è ancora alle spalle eppure la sanificazione non gode più della dovuta attenzione. A livello nazionale è nato il TIPS, Team Interassociativo Pulizie e Servizi, un nuovo organismo di cui CNA Imprese di pulizia ha deciso di fare parte insieme alle principali associazioni del comparto della pulizia professionale: sia quelle che rappresentano le imprese di pulizia sia quelle che rappresentano la fornitura e quindi i fabbricanti e distributori di strumentazioni per la pulizia professionale.

CNA Professioni: servono correttivi al provvedimento sull’equo compenso

“La recente approvazione alla Camera dei Deputati della proposta di legge in materia di equo compenso è sicuramente un segnale significativo di una nuova attenzione delle forze politiche in Parlamento per un problema molto sentito e ancora non risolto relativo all’equità del compenso per tutti i professionisti”. E’ quanto dichiarano in una nota congiunta CNA Professioni e Confcommercio Professioni.