TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-
Lorena Palanga

Lorena Palanga

Aiuti alle imprese, CNA: “Manteniamo i micro-sostegni, ma riduciamo gli oneri burocratici”

“Tra il 2018 e il 2022 quasi un quarto delle imprese beneficiare di contributi pubblici ha ricevuto contributi fino a 1.000 euro, mentre quasi la metà al massimo 5.000 euro. Sono micro-importi, ma sono importi fondamentali per le nostre aziende, soprattutto in campi come la formazione e le consulenze, cruciali per la crescita e la competitività delle pmi, che non possono e non devono essere messi in discussione”, afferma il presidente di CNA Trentino Alto Adige Claudio Corrarati che interviene a proposito dello studio sugli aiuti pubblici alle imprese pubblicato dall’Istituto di Ricerca della Camera di Commercio.

CNA incontra Fugatti: al centro raggiungibilità del territorio e sostegno al sistema delle pmi

Un territorio più facilmente raggiungibile e che sappia affiancare le piccole medie imprese nelle sfide all’orizzonte. Questi i temi messi sul tavolo da CNA Trentino Alto Adige nell’incontro con il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti. I dati del 2023 hanno registrato un calo per il sistema imprenditoriale trentino chiudendosi con un -0,6% per le imprese attive e un -0,7% per quelle registrate.

Erasmus per giovani imprenditori, premio per l'innovazione 2024

Erasmus per giovani imprenditori (EYE) è un programma di scambio transfrontaliero che offre a nuovi o aspiranti imprenditori (Nuovi imprenditori, che intendono avviare un'attività in proprio o che hanno già avviato un'attività negli ultimi tre anni; Imprenditori con esperienza che possiedono o gestiscono una Piccola o Media Impresa in uno dei Paesi Partecipanti) la possibilità di imparare da imprenditori esperti che gestiscono piccole imprese in altri Paesi partecipanti.

Nell’ambito di EYE la CE ha annunciato il nuovo concorso del programma - EYE Innovator Award.

Il concorso è aperto a tutti gli imprenditori che hanno partecipato a uno scambio EYE completato e di successo, svoltosi tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2023. 

L'obiettivo del concorso è identificare i nuovi imprenditori e gli imprenditori ospitanti più esemplari, con storie eccezionali e il cui scambio ha portato a innovazioni tecniche o di processo tangibili in vari settori.

 

Al seguente link: EYE Innovator Award’s page è possibile inviare la propria candidatura entro il 10 marzo 2024, 23:59 CET

Bonus mamme, quello che devi sapere

La Legge di Bilancio 2024 ha previsto il “Bonus Mamme”, ovvero l’esonero della contribuzione previdenziale, fino a un massimo di 3000€ annui, da ripartire su base mensile, per le lavoratrici (9,19% della retribuzione) che hanno, in via sperimentale per quest'anno almeno 2 figli a carico. Dal prossimo anno sarà previsto solo per chi ha 3 figli a carico. 

L’agevolazione riguarda tutte le dipendenti del  settore pubblico e privato (anche agricolo, in somministrazione e in apprendistato) con contratto a tempo indeterminato. Sono escluse le lavoratrici domestiche. Le madri in possesso dei requisiti, a gennaio 2024, hanno diritto all’esonero già dal primo mese dell’anno.

Se la nascita del secondo figlio interviene in corso d’anno, il bonus sarà riconosciuto dal mese di nascita fino al compimento del decimo anno del bambino. Nel 2025 e 2026, invece, il beneficio sarà assegnato dalla nascita del terzo figlio e si conclude con il compimento del diciottesimo anno dell’ultimo figlio.

Le lavoratrici interessate all’agevolazione possono rivolgersi ai propri datori di lavoro.

Per maggiori info scarica la circolare INPS 31 gennaio 2024, n. 27.

CNA Costruzioni: “Subito una legge per l’accesso alla professione nell’edilizia”

Dopo la tragedia di Firenze “non è più rinviabile una legge per l’accesso alla professione nell’edilizia”. È quanto sottolinea CNA Costruzioni. “La sicurezza richiede la massima attenzione – afferma il presidente di CNA Costruzioni Alto Adige Südtirol Rodolfo Gabrieli quindi occorrono rispetto e applicazione rigorosa dei contratti di lavoro, contrasto alla pratica del massimo ribasso e al subappalto infinito, formazione effettiva ed efficace per tutti i soggetti che operano nel cantiere. E poi, come chiediamo da molti anni, una norma per la qualificazione delle imprese”.

Carovita, ecco la proposta CNA

Valutare la riattivazione di un’iniziativa contro il carovita a Bolzano e tenere in maggior considerazione l’enorme mole dei dati raccolti ogni mese dall’Ufficio statistica e tempi della Città del Comune prima di adottare decisioni politiche. E’ la proposta che CNA Alto Adige Südtirol ha avanzato questa settimana durante la prima riunione della nuova Commissione manuale di Controllo della rilevazione die prezzi al consumo, che si è riunita alla presenza del nuovo assessore comunale Christian Battisti, titolare, tra l’altro, delle deleghe all’Innovazione digitale, Smart City, Informatica e Sviluppo di comunità.

  • Published in News
  • 0

L’uso in sicurezza dei diisocianati: nuova data online

A CHI SI RIVOLGE

Il corso è rivolto agli utilizzatori industriali e professionali di prodotti che contengono una concentrazione di diisocianati superiore allo 0.1% in peso.

CATEGORIE COINVOLTE

Diversi gli ambiti applicativi, che possono spaziare dalle carrozzerie a molte lavorazioni dell’edilizia e affini (impiantisti, serramentisti, carpenteria tetto, cappottista, imbianchini), alla produzione di mobili, produttori di materie plastiche o componentistica per l’automotive.

OBIETTIVI

A partire dal 24 agosto 2023, i diisocianati potranno essere utilizzati come sostanze in purezza o in miscele contenenti una concentrazione maggiore o uguale allo 0,1% in peso, a condizione che l’utilizzatore abbia svolto anticipatamente e correttamente un corso di formazione sull’uso sicuro di tali composti. Il corso da noi proposto risponde alle esigenze formative. Aggiornamento previsto ogni 5 anni.

Scopri il potere della leadership con CNA

Vuoi guidare la tua impresa con maggiore sicurezza e successo? È possibile! Unisciti a noi per un focus sulla leadership, dove imparerai le strategie concrete per essere leader dentro e fuori dalla tua azienda e affrontare le sfide imprenditoriali con determinazione.

DATA: 9 APRILE 2024

DURATA: 8 ORE

Brennero e divieti austriaci: CNA Fita soddisfatta della decisione del Governo italiano

Più volte CNA FITA Trentino Alto Adige si è espressa contro i divieti austriaci al Brennero, sottolineando le conseguenze disastrose per l'economia locale e nazionale e, in particolare, le ripercussioni sulle aziende di trasporto locali, costrette a fare i conti con continui incolonnamenti. Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha comunicato giovedì 15 febbraio in una nota che è partita la lettera del Governo indirizzata al segretario generale della Commissione europea. "Si tratta - si legge di un passo significativo e importante, fortemente voluto e promosso dal vicepremier e ministro Matteo Salvini. L'Italia fa ricorso per la prima volta nella storia all'articolo 259 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea per ottenere finalmente certezza del quadro giuridico a beneficio di tutti gli operatori ed i cittadini europei", conclude il Mit. Soddisfazione è stata espressa da CNA Fita che ringrazia il ministro Salvini per l'impegno dimostrato e auspica positivi riscontri prima che decorrano i tempi della giustizia.

Dal Pnrr finanziamenti per le Comunità energetiche rinnovabili

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) destina 2,2 miliardi di euro per l’Investimento 1.2 “Promozione rinnovabili per le comunità energetiche e l’autoconsumo” nell’ambito della Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”. Il finanziamento sarà destinato a impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili e inseriti in configurazioni di Comunità energetiche rinnovabili (Cer) e dell’autoconsumo.

Subscribe to this RSS feed